NEWS

Meglio restare in provincia che diventare uno dei tanti alla Juve

Andrea Bonino - 13-09-2014 - Letture: 1941

Denis, ad un passo dalla Juve, spiega i motivi del suo rifiuto

Meglio restare in provincia che diventare uno dei tanti alla Juve

Come si fa a dire di no alla Juventus? La Vecchia Signora, la fidanzata d’Italia, la squadra più vincente in Italia? C’è chi farebbe ed ha fatto carte false per vestire la maglia bianconera. E chi invece come German Denis non ci ha pensato due volte a rifiutare. Il “Tanke” ha declinato l'invito di Agnelli, Marotta e Paratici e ha deciso, coscientemente, di lasciar passare l’ultimo treno della sua carriera. Forse il più importante. Quello che avrebbe potuto consacrarlo come bomber.

«Ora che il mercato è chiuso posso dirlo: la Juve mi ha chiamato e mi voleva – ha detto l’attaccante bergamasco sulle colonne dell’Eco di Bergamo -. Però ho deciso di restare all’Atalanta. D’altronde era inutile andare in bianconero per fare numero e giocare molto meno. Molto meglio essere Denis all’Atalanta. Ho 33 anni ed ho scelto di giocare piuttosto che guardare gli altri farlo. Oltretutto il presidente Percassi non ci pensava proprio a lasciarmi andare e io non ho alcun rimpianto».

Nome e Cognome
Email valida
Username
Password
* Cliccando su REGISTRATI accetti le nostre regole sulla privacy
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X

Password dimenticata ? Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo i dati di accesso

Email valida
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X
Powered by: World(D) 1.6