NEWS

Rivoluzione Real, la Juve ci mette il becco

Alessandro Cosattini - 05-03-2016 - Letture: 2821

Marotta attivissimo in vista del mercato estivo

Rivoluzione Real, la Juve ci mette il becco

Isco è pronto a salutare il Real Madrid a fine stagione. La notizia arriva direttamente dalla Spagna, dove negli ultimi giorni la stampa si sta sbilanciando sui giocatori in uscita dal club di Florentino Perez. Colpa di una stagione deludente, colpa di una rivoluzione in procinto di diventare realtà, perché le difficoltà nella Liga sono evidenti. E la Juve c’è, pronta a sfidare in un’asta milionaria Arsenal, Chelsea e Manchester United. I colossi inglesi per farla breve.

I Blancos in estate subiranno un profondo rinnovamento e, come riporta l’edizione odierna di Tuttosport, tra le pedine sul piede di partenza c'è anche il fantasista ex Malaga. Il classe 1992 viene valutato 40 milioni di euro, la Vecchia Signora dal canto suo non intende spingersi oltre i 30. 

Rendimento discontinuo e la folta concorrenza sono i motivi che spingono il Real Madrid a privarsi di Isco. L'arrivo di Zidane aveva previsto il rilancio del talento spagnolo: presupposti ottimi, poi però qualcosa si è rotto. Il derby perso in casa con l'Atletico ha fatto finire Isco nel mirino della critica (anche i tifosi l’anno sommerso di fischi), con conseguente esclusione dall'undici che ha sfidato e vinto il Levante in settimana. 

Articoli correlati
Nome e Cognome
Email valida
Username
Password
* Cliccando su REGISTRATI accetti le nostre regole sulla privacy
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X

Password dimenticata ? Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo i dati di accesso

Email valida
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X
Powered by: World(D) 1.6