NEWS

Belloli definisce le calciatrici 'quattro lesbiche'? E il web lo caccia

Marco Avena - 20-05-2015 - Letture: 388

Raccolta di firme dopo le offese del presidente Lnd al calcio femminile.

Belloli definisce le calciatrici 'quattro lesbiche'? E il web lo caccia

La petizione lanciata su Change.org per chiedere le dimissioni di Felice Belloli, presidente delle Lega Nazionale Dilettanti, ha superato i 13.000 firmatari in cinque giorni. Belloli è finito sotto accusa perché avrebbe etichettato le donne calciatrici come "quattro lesbiche" durante la riunione del consiglio di dipartimento del calcio femminile il 5 marzo scorso.

Le sue parole, registrate nel verbale dell'assemblea, sono emerse la settimana scorsa suscitando indignazione non solo nel mondo del calcio. "Le Istituzioni devono dare l'esempio, pertanto, chiediamo le dimissioni del sig. Felice Belloli dalla presidenza della Lega Nazionale Dilettanti", recita la petizione lanciata dall'utente Massimiliano Montagnini.

Nel testo è anche riportata l'esatta frase che avrebbe pronunciato Belloli durante la riunione: "Basta! Non si può sempre parlare di dare soldi a queste quattro lesbiche", aveva affermato sostenendo che il calcio femminile debba autofinanziarsi. L'iniziativa ha avuto un buon riscontro e il numero di firme corre velocemente verso la quota prefissata di 15.000. Raggiunta quella cifra la richiesta di dimissioni verrà inviata alla Lega Nazionale Dilettanti.

Quanto accaduto ha avuto ancora una volta un'eco mediatica incredibile e l'Italia ha nuovamente fatto una figuraccia a livello mondiale.

Articoli correlati
Nome e Cognome
Email valida
Username
Password
* Cliccando su REGISTRATI accetti le nostre regole sulla privacy
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X

Password dimenticata ? Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo i dati di accesso

Email valida
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X
Powered by: World(D) 1.6