NEWS

Marotta: "Disagio Conte, Allegri un vincente". Ma Iturbe se ne va...

Redazione - 16-07-2014 - Letture: 4596

A margine della presentazione di Allegri ha parlato anche il DG della Juve

Marotta: "Disagio Conte, Allegri un vincente". Ma Iturbe se ne va...

Beppe Marotta è dirigente navigato, ma forse neanche a lui in tutta la sua carriera era mai capitato di dover gestire un'emergenza simile. Lo ha fatto sicuramente celermente, ma se bene o male lo dirà solo il campo. Intanto il DG bianconero ha cercato di spiegare l'accaduto: "Si è consumato l'addio ieri sera, ma non è stato possibile 'tenerci stretti' Antonio, che è un vincente e che ha contribuito a questi straordinari obiettivi. Ma c'è stato un confronto con da una parte la volontà della società e dall'altro quella di un tecnico che voleva fermarsi dopo un ciclo straordinario. Sono emerse difficoltà legate non ad aspetti di calciomercato ma ad un disagio di Antonio nel preseguire ad allenare. Abbiamo scelto la risoluzione del contratto per accontentare entrambi".

Il dirigente bianconero comunque è convinto di aver fatto la scelta giusta: "Tutte le scelte vengono condivise con la dirigenza e abbiamo valutato il momento inatteso del divorzio con Conte. Eravamo impreparati all'evento, ma tutto deve vivere velocemente, e quindi abbiamo scelto subito Allegri perchè ha le stesse caratteristiche di Conte: motivato, vincente e con grandi idee di calcio".

La crisi però non è finita, perché l'addio di Conte ha fatto perdere alla Juve qualche opportunità e creato un po' di scompiglio nello spogliatoio: "E' falso che alcuni giocatori abbiano chiesto un incontro per ridiscutere la propria situazione alla Juve. Abbiamo telefonato ad alcuni di loro per avvisarli dell'addio di Conte, ma questo è logico e fa parte dell'abc del dirigente sporitvo. Iturbe? Con il cambio di allenatore bisognava fermarsi e confrontarsi subito e abbiamo valutato calciatori diversi rispetto a quelli visionati prima. Iturbe è un giocatore di grande valore, ma dai confronti col Verona è emerso che la distanza era tanta e, con il cambio di tecnico, gli obiettivi sono ora diversi". E infatti Iturbe è nella capitale per sostenere le visite mediche e firmare per la Roma (costo dell'operazione 31 milioni inclusi bonus).

In tutto questo, però, c'è una buona notizia per i tifosi bianconeri: "Vidal non è in vendità, ma ci è stato chiesto da club importanti, anche se noi non ci siamo mai seduti al tavolo delle trattative e ce lo teniamo ben stretto". Basterà questo a tranquillizzare il popolo juventino?

Articoli correlati
Nome e Cognome
Email valida
Username
Password
* Cliccando su REGISTRATI accetti le nostre regole sulla privacy
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X

Password dimenticata ? Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo i dati di accesso

Email valida
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X
Powered by: World(D) 1.6