NEWS

La UEFA insorge: l’Italia vuole cancellare gli arbitri di porta

Andrea Bonino - 13-12-2014 - Letture: 687

Tavecchio vuole eliminare gli arbitri addizionali perché…

La UEFA insorge: l’Italia vuole cancellare gli arbitri di porta

Era una delle poche modifiche intelligenti al regolamento del calcio attuate negli ultimi anni: gli arbitri addizionali di porta, aggiunti per ridurre al minimo gli errori sui gol fantasma e sui calci di rigore. Ma questi ultimi sono destinati a sparire. Innanzitutto perché gli errori arbitrali sono rimasti: d’altronde sono esseri umani e come tali sbagliano anche loro. Ma soprattutto per colpa della crisi che ha colpito tutta l’Italia, compresa il Mondo pallonaro.

Carlo Tavecchio s’è messo in testa di introdurre la “goal-line technology”? E allora via i direttori di gara addizionali visto che anche in FIGC i soldi scarseggiano: il Coni ha tagliato il budget di ben 18 milioni di euro e qualcosa bisognerà pure sacrificarlo. In fondo il loro ruolo, una volta introdotto “l’occhio meccanico”, verrebbe meno. La UEFA, ovviamente, è insorta. D’altronde fu proprio Michel Platini cinque anni fa a sperimentare in Europa League gli arbitri di porta che però, come si apprende dal Corriere della Sera, costano alla nostra Federcalcio ben 45 milioni. Un motivo in più per cancellarli. 

Nome e Cognome
Email valida
Username
Password
* Cliccando su REGISTRATI accetti le nostre regole sulla privacy
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X

Password dimenticata ? Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo i dati di accesso

Email valida
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X
Powered by: World(D) 1.6