NEWS

Ultras napoletani vergognosi a Udine

Terence Santagà - 22-09-2014 - Letture: 3101

Molti arrestati, tra cui Genny "A carogna"

Ultras napoletani vergognosi a Udine

La Digos, ha arrestato questa mattina Gennaro De Tommaso, conosciuto ormai in tutta Italia come "Genny a' carogna". Il capoultrà del Napoli è stato accusato di illegale trattativa con dei giocatori riguardo lo svolgimento della finale di Coppa Italia del 3 maggio 2014. A De Tommaso sono contestati alcuni reati da stadio e resistenza a pubblico ufficiale, sia nella passata stagione, sia nella attuale. In particolare ieri dopo la partita persa contro l'Udinese, Genny avrebbe aizzato i suoi compagni ad usare la violenza contro dei poliziotti che controllavano la situazione, sempre traballante quando si parla di tifosi del Napoli.

Alcuni avrebbero anche scavalcato le transenne del Friuli, stadio a mezzo servizio per lavori tecnici, assistendo perciò all'intero match senza essere muniti di biglietto.

Arrestati anche molti altri ultras che accompagnavamo fedelmente De Tommaso, ormai visto come un idolo da parte di molti sostenitori partenopei. Nelle prossime ore attese le sentenze definitive.

Già mercoledì i tifosi dello Sparta Praga erano stati aggrediti e derubati dai napoletani. Si è parlato anche di un agguato a una Mercedes con a bordo una famiglia proveniente da Praga che sarebbe stata circondata da un gruppo di delinquenti, i quali approfittando del semaforo rosso si sarebbero scagliati contro l'auto armati di mazze da baseball, e bastoni, spaccando finestrini e lamiere. Tutto ciò deve cessare, ora toccherà alle autorità prendere i giusti provvedimenti contro questi animali da strada.

Nome e Cognome
Email valida
Username
Password
* Cliccando su REGISTRATI accetti le nostre regole sulla privacy
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X

Password dimenticata ? Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo i dati di accesso

Email valida
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X
Powered by: World(D) 1.6