NEWS

Sorpresa, Kaka' puo' fare male all'Inter

Sergio Stanco - 13-12-2014 - Letture: 19322

Cerci comunque rimane un obiettivo

Sorpresa, Kaka' puo' fare male all'Inter

Mancini non si arrende e sebbene l'Atletico Madrid non abbia aperto la porta per Cerci, il tecnico nerazzurro insiste: vuole un giocatore con le caratteristiche dell'ex granata per cambiare il tema tattico. Se non lui, Salah del Chelsea o Podolski. Qualcuno però dovrà arrivare. Il problema è che a meno di cessioni difficile che Thohir faccia un'iniezione di capitale fresco esclusivamente per il mercato. E le cessioni potrebbero essere di quelle eccellenti, come vi riportavamo qualche giorno fa (clicca qui per la notizia completa).

I nomi che circolano in merito ai possibili addii, sono sempre gli stessi, cioé quelli di Guarin e Icardi, gli unici insieme a Kovacic (dichiarato però incedibile), in grado di far respirare le casse nerazzurre. Dal Corriere dello Sport, però, giunge una nuova voce: il San Paolo sarebbe interessato ad Hernanes. Il centrocampista nerazzurro sarebbe stato identificato come l'elemento perfetto per supplire alla partenza di Kakà, che proprio in settimana ha salutato i suoi tifosi per trasferirsi in America dove comincerà la sua nuova avventura in MLS. Per ora l'Inter non conferma né smentisce, anche perché offerte ufficiali non ne sono arrivate, ma il mercato deve ancora aprire e gennaio sarà un mese molto lungo...

Nome e Cognome
Email valida
Username
Password
* Cliccando su REGISTRATI accetti le nostre regole sulla privacy
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X

Password dimenticata ? Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo i dati di accesso

Email valida
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X
Powered by: World(D) 1.6