NEWS

Icardi come Ronaldo: anche gli arbitri gli chiedono l'autografo...

Sergio Stanco - 23-11-2014 - Letture: 3552

La Gazzetta va alle radici del fenomeno Maurito...

Icardi come Ronaldo: anche gli arbitri gli chiedono l'autografo...

Oggi lo vediamo come fosse un guerriero, pronto alla battaglia e arrogante anche fuori dal campo: cinguettii maliziosi e tatuaggi da duro. In realtà Maurito Icardi è un timidone. Lo racconta alla Gazzetta dello Sport il suo primo tecnico, quello che lo ha cresciuto: si chiama Jesus Hernandez e da una vita alleva giocani calciatori alle Canarie, dove la famiglia dell'argentino si era rifugiata per sfuggire alla crisi: "Voi lo vedete così - ha detto l'allenatore del Vecindario, primo club del bomber nerazzurro - Ma ai tempi era talmente timido che neanche esultava ai gol". Già proprio lui, quello che l'anno scorso che in un Marassi traboccante di livore, si è messo le mani dietro l'orecchie con fare spavaldo...

Ma ne faceva talmente tanti che era impossibile non vedere il suo talento: "Pensate che era così forte che una volta l'arbitro gli chiese l'autografo - continua il suo scopritore - Poteva giocare con i ragazzi di due categorie più grandi ma non lo abbiamo fatto perché coi compagni si era creata un'alchimia particolare. Per questo non voleva mai andare via nonostante le opportunità che gli offrivano. Poi, una volta, sono venuti qui grandi club come Porto e Siviglia a fare un torneo, aveva 14 anni, è stata la svolta: lui prendeva la palla e li scartava tutti e segnava con una facilità irrisoria. Come Cristiano Ronaldo. Lui diventerà un altro Cristiano Ronaldo. E' un fenomeno".

Articoli correlati
Nome e Cognome
Email valida
Username
Password
* Cliccando su REGISTRATI accetti le nostre regole sulla privacy
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X

Password dimenticata ? Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo i dati di accesso

Email valida
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X
Powered by: World(D) 1.6