NEWS

Baresi cerca di ricucire con l’Inter spegnendo l’incendio

Andrea Bonino - 19-11-2014 - Letture: 1537

L’ex campione interista tende la mano ai nerazzurri smentendo sua figlia Regina

Baresi cerca di ricucire con l’Inter spegnendo l’incendio

Dopo le accuse della figlia Regina sia su Twitter che attraverso il giornale “Chi”, Beppe Baresi ha deciso di rompere il silenzio e di dire la sua. Gli ci sono volute 48 ore per metabolizzare l’arrivo di Roberto Mancini che ha portato in dote tutto il suo staff tecnico mettendo da parte la bandiera nerazzurra. Ma è una situazione momentanea. Lui non è «mai stato licenziato dall'Inter», ha detto, smentendo le parole della sua unica erede.  

«Roberto Mancini – ha proseguito - è arrivato con un suo staff tecnico con il quale lavorerà sulla prima squadra. Alcune parole di mia figlia sul club e su Roberto Mancini sono state interpretate male e non sono sicuramente frutto del suo pensiero, mi dispiace per quello che è successo e me ne scuso». Come sempre, quando ci sono dichiarazioni scomode fatte magari d’impulso, frutto della rabbia e non della ragione, la colpa è sempre dei media che “travisano” le dichiarazioni altrui non delle persone che le esternano in malo modo.

La bandiera nerazzurra poi conclude riaprendo la porta al club di Thohir: «Io sono a disposizione dell'Inter che è un club con il quale lavoro da una vita. Mi incontrerò a breve con Marco Fassone e Piero Ausilio per definire i dettagli della mia nuova attività in società».

Nome e Cognome
Email valida
Username
Password
* Cliccando su REGISTRATI accetti le nostre regole sulla privacy
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X

Password dimenticata ? Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo i dati di accesso

Email valida
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X
Powered by: World(D) 1.6