NEWS

Inter sorridi, la Uefa non ti chiede più soldi

Marco Avena - 28-09-2016 - Letture: 2030

Lo spiega oggi il Corriere dello Sport.

Inter sorridi, la Uefa non ti chiede più soldi

L'arrivo di una nuova proprietà ha già portato risultati positivi in casa Inter. In attesa di poter tornare ad alzare un trofeo sul campo, i nerazzurri hanno visto passare il loro passivo dai 140,9 milioni di un anno fa ai 50-60 di quest'anno come spiega oggi il Corriere dello Sport.

"Dopo l’approvazione dell’assemblea degli azionisti, i conti nerazzurri finiranno in mano all’Uefa che naturalmente li dovrà analizzare con attenzione, ma, al netto delle spese che Nyon considera virtuose (gli investimenti sul settore giovanile, quelli per il miglioramento delle strutture oltre ai soldi della multa già pagati), c’è già la certezza che l’obiettivo di chiudere a -30 milioni è stato raggiunto - si legge sul quotidiano sportivo -. Questo vuol dire che il club non si vedrà decurtati dai proventi della prossima Europa League altri soldi (7 milioni sarebbe stato l’importo della nuova sanzione)".

La programmazione di Suning prevede anche il pareggio di bilancio entro il prossimo 30 giugno: "Complicato, ma non impossibile perché nei libri contabili del 2016-17 finiranno anche i soldi in arrivo dall’Uefa per la partecipazione all’Europa League (ecco un motivo in più per andare più avanti possibile...) e soprattutto perché i ricavi saranno in crescita, addirittura supereranno i 200 milioni, con un incremento di una ventina di milioni rispetto al 2015-16. La top 10 dei club europei è ancora lontana, ma la strada imboccata è quella giusta".

Articoli correlati
Nome e Cognome
Email valida
Username
Password
* Cliccando su REGISTRATI accetti le nostre regole sulla privacy
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X

Password dimenticata ? Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo i dati di accesso

Email valida
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X
Powered by: World(D) 1.6