NEWS

Icardi nella TOP 3 per media-gol nella storia dell’Inter

Federico Coppini - 12-05-2016 - Letture: 363

Icardi nella TOP 3 per media-gol nella storia dell’Inter

Il quarto posto è sicuramente un risultato che sta stretto all’Inter, troppo discontinua in questa stagione. Dopo l’inizio scoppiettante e il primo posto in classifica festeggiato alla sosta di Natale, il clamoroso calo di inizio anno ha allontanato la squadra nerazzurra dalla lotta per il titolo, dovendosi quindi accontentare solo di un piazzamento in Europa League dalla porta principale, cioè dalla fase a gironi, senza passare prima per i preliminari, in programma in estate.

La trasferta di Reggio Emilia contro il Sassuolo non sarà importante per la classifica, avendo già conquistato la matematica certezza del proprio piazzamento in campionato. Sicuramente un sospiro di sollievo per Roberto Mancini, che non avrà il suo bomber, Mauro Icardi, fermato da una lesione di primo grado al muscolo semitendineo della coscia destra. In termini semplici: stagione finita con un turno d’anticipo.

L’attaccante argentino non è riuscito a confermarsi come capocannoniere della Serie A, dopo le 22 marcature della scorsa stagione, ma il suo profilo chiude il campionato con 16 gol segnati in 33 partite ufficiali e una media gol da un gol ogni 162 minuti disputati in campo. Numeri importanti, visto che Icardi è come se avesse segnato un gol ogni partita e mezzo, per intenderci. Numeri che, molto probabilmente, attireranno altri interessi da parte di top club per la sessione estiva di calciomercato.

E’ bene ricordare che Icardi è stato capace di segnare 52 gol in 105 presenze ufficiali con la maglia dell’Inter, praticamente mezzo gol a partita, o, meglio, un gol ogni due partite. Se prendiamo in considerazione solo i giocatori ancora in attività che hanno vestito la maglia nerazzurra, l’attaccante argentino si colloca al terzo posto nella classifica dei marcatori per media gol, dietro ai soli Zlatan Ibrahimovic (66 gol in 117 partite e 0,56 di media gol a partita) e Samuel Eto’o (53 gol in 102 presenze e 0,52 di media gol a partita).

Quelli erano altri tempi, però, visto che l’Inter faceva incetta di titoli, tra vittoria della Scudetto, ben 4 consecutivi, oltre a quello attribuito dalla giustizia sportiva del 2006, 4 Coppa Italia, 4 Supercoppa Italia, 1 Champions League e 1 Mondiale per club a cavallo tra il 2004 e il 2011. E, d’altronde, in squadra c’erano anche altri giocatori di livello altissimo, come Diego Milito, quarto in questa classifica con 75 gol in 171 partite e 0,44 di media gol a partita, e Wesley Sneijder, nono con 22 gol in 116 presenze e 0,32 di media gol a partita.

La volontà dell’Inter, oltra a trattenerlo almeno per un’altra stagione, è proteggerlo anche dall’ambiente, che potrebbe destabilizzarlo, come accaduto ad altri attaccanti di belle speranze nel recente passato, come il brasiliano Adriano, al quinto posto di questa particolare classifica con 74 gol in 177 partite e 0,42 di media gol a partita, che continua a combinare guai anche nel Miami United FC nella Nasl, secondo campionato nordamericano, dopo l’infelice ritorno in Brasile, e Mario Balotelli, fermo a quota 28 gol in 86 presenze e a 0,33 di media gol a partita, pronto a tornare al Liverpool, dopo il deludente e fallimentare ritorno al Milan.

Nella graduatoria assoluta dei marcatori dell’Inter dal 1908, cioè dall’anno della sua fondazione, ad oggi, prendendo in esame anche i giocatori già ritirati, è possibile evidenziare come le leggende Giuseppe Meazza (284 gol in 408 presenze e 0,69 di media gol a partita), Roberto Boninsegna (171 gol in 281 partite e 0,60 di media gol a partita) e Christian Vieri (123 gol in 190 partite ufficiali e 0,64 di media gol a partita) siano praticamente irraggiungibili sul podio, ma anche scoprire come Icardi abbia una media gol superiore ad altri grandi giocatori, fondamentali per la storia del club meneghino, come Alessandro Altobelli (209 gol in 466 partite e 0,44 di media gol a partita) e Sandro Mazzola (160 gol fatti in 565 presenza e 0,28 di media gol a partita).

Il talento di Icardi potrebbe essere fondamentale per raggiugere anche i Top 3 in assoluto nella storia dell’Inter, ma molto dipenderà anche dal futuro dei nerazzurri, obbligati a tornare nell’élite del calcio internazionale nel più breve tempo possibile.

Per le ultime news sull’Inter, per scoprire quali saranno i prossimi arrivi in casa Thohir e per tenerti aggiornato sul mondo nerazzurro vi invitiamo a seguire mondogol.it, portale a tema calcio sempre aggiornato in tempo reale.



Nome e Cognome
Email valida
Username
Password
* Cliccando su REGISTRATI accetti le nostre regole sulla privacy
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X

Password dimenticata ? Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo i dati di accesso

Email valida
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X
Powered by: World(D) 1.6