NEWS

Balotelli razzista su Instagram, poi si scusa

Marco Avena - 02-12-2014 - Letture: 1227

Il giocatore accusato dalla comunità ebraica.

Balotelli razzista su Instagram, poi si scusa

A Mario Balotelli non gliene va bene una. Dopo aver mandato su tutte le furie il Liverpool per essere entrato di notte nel centro sportivo dei Reds, a Melwood, con i suoi amici, ha fatto arrabbiare la comunità ebraica con la pubblicazione su Instagram di un cartone animato considerato offensivo.

Nel post veniva rappresentato Super Mario, l'eroe dei videogiochi che ha il soprannome in comune con il giocatore del Liverpool, accompagnato dalla frase: "Salta come un nero e afferra soldi come un ebreo". Quelle parole non sono piaciute alla comunità ebraica, sebbene nello stesso post apparissero altre frasi come: "Non essere razzista. Fai come Mario. È un idraulico italiano, creato da giapponesi, che parla inglese e assomiglia a un messicano".

Il post era poi stato rimosso e lo stesso Balotelli si era difeso, scrivendo a chi lo accusava: "Mia madre è ebrea, statevene zitti".

Le scuse ufficiali sono invece arrivate attraverso il proprio profilo di Facebook: "Mi scuso se ho offeso qualcuno, il mio post voleva essere antirazzista, con umorismo. Solo ora mi rendo conto che ho ottenuto l'effetto contrario. Non tutti i messicani hanno i baffi, non tutti gli uomini di colore possono saltare in alto e non tutti gli ebrei amano i soldi. Ho usato un cartone animato di qualcun altro, perchè c'era l'immagine di Super Mario e perchè pensavo fosse divertente, non offensivo. Mi scuso ancora".

Articoli correlati
Nome e Cognome
Email valida
Username
Password
* Cliccando su REGISTRATI accetti le nostre regole sulla privacy
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X

Password dimenticata ? Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo i dati di accesso

Email valida
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X
Powered by: World(D) 1.6