NEWS

Dai videogiochi al calcio professionistico

Marco Avena - 07-09-2016 - Letture: 731

E' accaduto in Inghilterra.

Dai videogiochi al calcio professionistico

Ha iniziato scovando talenti su Football Manager. Oggi gestisce lo staff degli osservatori del Plymouth Argyle, squadra che milita nella quarta serie inglese. E' la storia di Matt Neil (l'ultimo a destra nella foto), 23enne che a 15 anni era diventato il più giovane collaboratore di "Football Manager", noto videogame manageriale, per le squadre della quarta serie inglese.

La storia, raccontata su Thesetpieces.com, dice che Matt cominciò la collaborazione con Football Manager quando, a 15 anni, rispose a un annuncio che cercava un osservatore per il Truro City, formazione minore della Cornovaglia. Matt accettò nonostante la paga fosse inferiore alle spese che sosteneva per andare a vedere le partite e il suo lavoro non passò inosservato tant'è che appena un anno dopo il Plymouth Argyle lo prese per sostituire l'allora analyst del club che se ne stava andando.

Entrato in sintonia con alcuni giocatori e staff, tempo dopo consigliò all'allenatore un attaccante di un paese vicino che segnava reti a valanga. Preparò un lavoro di analisi così approfondito che convinse il tecnico e la società ad offrirgli definitivamente un posto di lavoro nel club.

Nome e Cognome
Email valida
Username
Password
* Cliccando su REGISTRATI accetti le nostre regole sulla privacy
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X

Password dimenticata ? Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo i dati di accesso

Email valida
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X
Powered by: World(D) 1.6