CALCIO WORLD ITALIA

Momenti più divertenti Giocatori di calcio

Federico Coppini - 20-05-2015 - Letture: 645

Momenti più divertenti Giocatori di calcio

Per gli appassionati di calcio ci sono tutta una lunga serie di momenti importanti da ricordare. Le vittorie della nazionale, in primis, e i gol che le hanno decise, come pure i goal che hanno segnato le sconfitte. Poi non si possono scordare le reti dei propri atleti favoriti e le coppe e gli scudetti della propria squadra del cuore.

Certi goal sono indimenticabili a prescindere dal proprio credo calcistico, come ad esempio la punizione segnata da Roberto Carlos da Silva, noto come semplicemente Roberto Carlos, contro la Francia nel torneo di Francia datato 1997. La precisa traiettoria curvilinea della palla scavalca tutta la barriera per poi piegare all’ultimo a sinistra ed infilarsi in rete, davanti agli occhi attoniti del portiere, Fabien Barthez, che resta immobile.

 



 

Altro momento indimenticabile è senza dubbio la rete segnata dal grandissimo Marco Van Basten nel 1988 nella partita contro la Russia. Van Basten si trova al momento giusto nel posto giusto, colpisce magnificamente la palla e la spedisce in rete con un arco perfetto, rendendo vano il salto compiuto dal portiere russo nel tentativo di intercettarla.

Certe altre giornate sportive ci portano invece un peso nel cuore, e le ricordiamo con tristezza, ma non possiamo dimenticarle. Ci sono state partite tragiche che hanno visto accasciarsi sul campo da gioco giovani vite, e svariati eventi tristi dovuti al comportamento dei tifosi troppo infervorati.

Per il fortuna però, il calcio e tutto il mondo che ruota attorno a questo magico sport ci hanno riservato anche numerosi momenti di svago, capaci di strapparci un sorriso o, perché no, anche una bella risata.

 



Proprio in questi giorni, ad esempio, Cannavaro ne ha combinata una grossa. Si tratta di un post pubblicato dal calciatore su uno dei suoi profili social, che è stato ritirato dopo pochi minuti, sufficienti però a renderlo virale.

Cannavaro ha voluto omaggiare Steven Gerrard (il quale, tra l’altro, ha anche una canzone dedicata interamente a lui ) che ha giocato pochi giorni fa la sua ultima partita in casa con il Liverpool, prima del suo annunciato passaggio ai Los Angeles Galaxy. Nonostante la sconfitta secca del Liverpool, un indecoroso 3-1 contro il Crystal palace, il protagonista indiscusso del match è stato Gerrard, accompagnato dai canti e dagli striscioni dei suoi tifosi. Alla fine della partita il campione, accompagnato dalle sue figlie , ha preso in mano il microfono per un piccolo discorso:



“Prima di tutto voglio ringraziare tutti quelli che nella squadra mi hanno aiutato in questi 17 anni. Ci sono troppi nomi da ricordare. Voglio ringraziare i miei compagni di squadra di oggi, anche quelli che non sono entrati in campo. E tutti i giocatori coi quali ho giocato in passato, che mi hanno reso quello che sono. Ma voglio riservare l’ultimo ringraziamento alle persone più importanti di ogni squadra di calcio: questi tifosi sono stati i migliori fra tutti quelli che ho incontrato. Prima di andarmene, prima che arrivino le lacrime… Ho giocato di fronte a un sacco di tifosi in giro per il mondo, ma lasciate che ve lo dica: voi siete i migliori. Grazie mille, vi auguro il meglio.”

Insomma, tutto molto bello, ma cosa c’è da ridere? Un grande campione lascia l’Europa e un altro campione lo omaggia pubblicando una sua foto sul suo social-profilo, con tanto di dedica. Commovente, no?

Lo sarebbe, se non fosse che Cannavaro ha pubblicato, senza rendersene conto, una foto di Lampard, suo alter ego nel Chelsea! Un omaggio che diventa quasi un insulto, insomma. Ma impossibile non riderci sopra! Un altro momento divertente che non possiamo tralasciare è il clamoroso autogoal segnato da Materazzi il 30 aprile 2006, che porta l’Inter a perdere 1-0 contro l’Empoli.

 



Materazzi calcia distrattamente il pallone all’indietro con l’intenzione di passarlo placidamente al portiere. Peccato che il portiere in questione, Julio Cesar, avesse deciso, come spesso fanno i brasiliani, di posizionarsi “alto”, cioè lontano dalla porta. La palla si è perciò trovata libera di “trotterellare” verso la rete, con tanti rimbalzini tranquilli che nessuno ha saputo intercettare.

Tra lo sconcerto dello stadio intero, l’Empoli segna un goal senza scomodarsi minimamente e porta a casa la vittoria. Riguardando il video, è davvero difficile non riderci su…a meno che non tifiate inter, naturalmente.

 Anche quando due celebri ex-calciatori si incontrano può a volte nascere un siparietto divertente.

È quanto è successo recentemente a due leggende brasiliane, il grande Ronaldo e José Roberto Gama de Oliveira, meglio conosciuto come “Bebeto”.

Ma cosa è successo quindi? Forse non sapete che Ronaldo è un grande appassionato di poker, passione che lo ha portato ad inventare una singolare sfida con vari concorrenti: si tratta di una partita a poker giocata secondo criteri particolari. I giocatori infatti devono stare nella stessa stanza, ma divisi da un velo in modo da non potersi riconoscere. Tra i tanti giocatori che si sono scontrati con lui, nessuno è riuscito a diventare vincitore. Quando il telo veniva rimosso alla fine della partita, tutti i concorrenti apparivano molto emozionati nel riconoscere Ronaldo. Tuttavia c’è stata una simpatica eccezione: Ronaldo non era consapevole che tra i contendenti si celasse Bebeto, altra star del calcio brasiliano degli anni ’90. Bebeto si è lanciato in un abile bluff che ha lasciato di sasso Ronaldo, confondendolo a sufficienza da assicurarsi la mano. Per fortuna Ronaldo l’ha presa bene e, al posto di arrabbiarsi, ha salutato a abbracciato affettuosamente l’amico e collega.



Articoli correlati
Nome e Cognome
Email valida
Username
Password
* Cliccando su REGISTRATI accetti le nostre regole sulla privacy
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X

Password dimenticata ? Inserisci il tuo indirizzo email e ti invieremo i dati di accesso

Email valida
ATTENZIONE: controllare sempre la cartella spam nella casella di posta, inquanto è possibile che alcuni provider inseriscano automaticamente la mail di attivazione in questa cartella.

CHIUDI
X
Powered by: World(D) 1.6